cilindro-champions-C43plus-500 FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

made-in-italy FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

fichet- FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

cisa- FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

mottura-logo FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

ISEO- FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

fabbro-roma FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

CHIAMA_ORA_- FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

riparazioni-porte FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

emergenza-chiavi FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

sblocco-serrature FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

mappa-roma-rossa-bianco FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

SERRATURE-DOPPIA-MAPPA-ESTERNA-MOTTURA-2 FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111

Lunedì, Dicembre 30, 2019 Super User PORTE 61
Fabbro Roma Serrature Porte Blindate : Le classi di sicurezza delle porte blindate sono categorie che vengono testate sulla base di rigorosi test ai materiali e alla meccanica. Per essere definita blindata una porta deve essere sottoposta a numerose verifiche e anche se i costi sono ovviamente più alti delle porte da interni, questi vengono ripagati nel corso degli anni per l’importanza e l’efficacia con cui svolge la sua funzione di protezione della casa. Per definire una porta blindata ha grande importanza la serratura che dev’essere realizzata con materiali robusti e con meccanismi adatti a scongiurare i tentativi di effrazione. Le serrature rientrano nelle classi di sicurezza e vengono garantite da certificazioni analoghe a quelle delle porte, per scegliere una serratura è sempre opportuno domandare di poter prendere visione del marchio CE che garantisce una produzione in linea con le normative vigenti della comunità europea.
Fabbro Roma Ferro Battuto: Il ferro battuto è il primo genere di acciaio scoperto e conosciuto; forse è stato ottenuto per caso, mentre si tentava di produrre il rame. Si metteva del minerale di ferro all’interno di un forno a cupola, sopra a uno strato di carbone della legna. Questo forno veniva sigillato, e la combustione si creava soffiandovi aria con l’aiuto di un mantice. Il procedimento andava avanti diverse ore, e al termine bisognava distruggere il forno per estrarne la spugna di ferro che ne risultava (anche detta “blumo”), la quale veniva battuta al fine di eliminarne l’eccesso di scorie - da qui il nome “ferro battuto”. Si trattava un acciaio che, contenendo poco carbonio, era quasi impossibile temprare. Gli oggetti prodotti con questo materiale, pertanto, erano particolarmente duttili, si plasmavano con facilità. Per irrobustirli, bisognava aggiungere del carbonio tramite dei metodi di carbocementazione.

ferro-battuto-decori-foglie FABBRO Roma Ferro 24H Cell.392 2048111