Venerdì, Aprile 01, 2016 Super User NEWS 1740
Fabbro Roma Ferro Battuto: Il ferro battuto è il primo genere di acciaio scoperto e conosciuto; forse è stato ottenuto per caso, mentre si tentava di produrre il rame. Si metteva del minerale di ferro all’interno di un forno a cupola, sopra a uno strato di carbone della legna. Questo forno veniva sigillato, e la combustione si creava soffiandovi aria con l’aiuto di un mantice. Il procedimento andava avanti diverse ore, e al termine bisognava distruggere il forno per estrarne la spugna di ferro che ne risultava (anche detta “blumo”), la quale veniva battuta al fine di eliminarne l’eccesso di scorie - da qui il nome “ferro battuto”. Si trattava un acciaio che, contenendo poco carbonio, era quasi impossibile temprare. Gli oggetti prodotti con questo materiale, pertanto, erano particolarmente duttili, si plasmavano con facilità. Per irrobustirli, bisognava aggiungere del carbonio tramite dei metodi di carbocementazione.